Matrimonio e Wedding Planner: consigli per l’uso

Matrimonio e Wedding Planner: consigli per l’uso

Scritto il 1 Marzo, 2014,

Care amiche, oggi, approfittando dell’intervista che ho rilasciato a Zankyou in veste di wedding blogger, voglio parlarvi di un matrimonio molto speciale: il mio.

Non voglio dilungarmi su dettagli come la scelta della location o del bouquet, ma spiegarvi come il giorno più importante della mia vita (se escludiamo quello della nascita dei miei figli, ovvio  ) abbia influenzato la mia scelta di diventare wedding planner e mi faccia ergere sempre a paladina della perfezione, dell’armonia e della buona riuscita di un evento, a costo di sembrare a volte pedante e pignola fino all’inverosimile!

www.tullecannella.com

 

Premetto che non ho deciso di diventare wedding planner solo perché il mio matrimonio aveva avuto dei disguidi. Venendo dal mondo degli eventi, grandi eventi che spaziavano dal mondo scientifico a quello della politica, e avendo già messo in pratica da tempo le mie capacità organizzative ed il mio senso estetico, ho deciso di seguire la mia passione per tutto ciò che gravitava nel mondo dei matrimoni, e di mettermi alla prova come libera professionista.

Il mio matrimonio però mi ha fatto capire davvero l’importanza di questa figura professionale, indispensabile secondo me per l’ottima riuscita delle nozze, e mi aiuta ogni giorno ad entrare più facilmente in sintonia con le mie spose, perché comprendo benissimo  le emozioni, le sensazioni e i timori che caratterizzano i lunghi mesi dei preparativi.

L’aver progettato per mesi e con tanta cura il mio matrimonio nel lontano 2005, quando nella mia regione, la Campania, il matrimonio era ancora associato esclusivamente alla scelta del Catering che potesse garantire il miglior banchetto mai visto, è stata un’esperienza bellissima ma anche molto tosta. Perché io volevo mettere in scena le nuove tendenze che venivano dagli Stati Uniti, le composizioni floreali dalle forme di design, il segnaposto personalizzato, il tableau coordinato ai tablesetting e tutti i meravigliosi dettagli che vedevo sui siti americani o su quelli delle prime colleghe pioniere di Milano e dintorni.

shelleyhendrix.org

E invece la prima difficoltà è stata proprio quella di non trovare fornitori adatti, che capissero quello di cui parlavo e che potessero garantirmi il risultato finale che desideravo.

Credo che ogni sposa all’ascolto potrà capire di cosa parlo. Il nostro più grande desiderio è che quel giorno sia tutto perfetto, esattamente come lo abbiamo sempre immaginato. Ma se i fornitori a cui ci affidiamo non mantengono la promessa…. cosa succede?

leggilo.net

E soprattutto, come fate care sposine a coordinare tutto quello che avete preparato, se quel giorno siete la protagonista della festa?

Eh già, voi siete la sposa, quella che si deve truccare, pettinare, vestire… e che poi dovrà stare sull’altare con lo sposo, abbracciare parenti, fare foto, brindisi e tanto, tanto altro. E vi assicuro che quel giorno non potrete curare la regia del vostro matrimonio, né potrete permettere a degli imprevisti di rovinare la vostra felicità. Il giorno delle nozze è un giorno che ricorderete per sempre, ed è giusto che siano solo ricordi felici, perché quel giorno non ritornerà mai più.

Non voglio dilungarmi sul mio matrimonio e sui piccoli, grandi intoppi che ne hanno rovinato in parte il ricordo bellissimo. Voglio solo dirvi che non auguro a nessuna sposa di restare delusa come lo sono stata io, e che un wedding planner professionista lavora soprattutto perché ciò non accada. Lavora affinché tutti i tasselli vadano al posto giusto, affrontando eventuali incidenti di percorso con tempestività e competenza, senza che voi ve ne accorgiate. Vi suggerirà solo i partner più affidabili e saprà consigliarvi sull’intera organizzazione delle nozze. Perché un matrimonio non si limita solo alla scenografia ma è fatto di pianificazione, coordinamento e supervisione di tutti gli aspetti.

gaylewheatley.com

Vi affidate all’architetto affinché la vostra casa sia perfetta, al personal trainer per avere la forma perfetta e ai medici migliori per avere una salute di ferro. Perché non affidarvi ad un vero professionista per avere un matrimonio indimenticabile? Se qualcosa non vi convince la casa potrà essere ristrutturata una seconda volta. Se l’allenamento non funziona, il personal trainer potrà modificarlo una seconda o terza volta. Ma di solito ci si sposa una volta sola… e il tempo indietro, ahimè non torna mai.

Ricordatevelo quando inizierete a pensare all’organizzazione del vostro matrimonio, e cercate un professionista serio e preparato che possa fare al caso vostro. Vedrete che sarà la scelta migliore che potrete fare. La vostra WP diventerà la vostra alleata, il vostro giudice imparziale, la vostra amica più fidata.

weddingacademyblog.com.au

Ogni volta che realizzo il sogno di una coppia, lavoro alla riuscita dell’evento come se quel giorno sull’altare ci fossi nuovamente io. Vedere la felicità nei vostri occhi alla fine della festa, mi riconcilia con il mio matrimonio quasi perfetto e mi rende sempre più orgogliosa di fare questo bellissimo lavoro.

tullecannella.com

P.S. non ci sono foto di tutti i dettagli del mio matrimonio perché il fotografo ha pensato bene di non immortalarli… poiché, secondo lui, non erano importanti!!!

E ho detto tutto!

Comments are closed.